MUOS – “LETTERA APERTA” LA RISPOSTA DEL SINDACO DI NISCEMI

di Daniela Giuffrida

Nella “lettera aperta” a Massimiliano Conti, sindaco di Niscemi – lettera che è possibile leggere QUI –   chiedevamo chiarimenti riguardo al primo punto del  programma elettorale che gli ha permesso di essere eletto sindaco.

In quel punto Conti affronta il “problema” Muos, il sistema di comunicazioni satellitari voluto dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti all’interno della stazione americana NRTF-8, sita nel cuore della sughereta della città nissena.

Il sindaco Conti ha trasmesso risposta nei tempi permessi dal suo ufficio, risposta che di seguito pubblichiamo in versione integrale. Ci auguriamo e auguriamo al Sindaco che il suo progetto possa decollare il prima possibile.

Tanto era dovuto.

Prot. n. 0028361 del 02.11.2017

Oggetto: risposta Lettera aperta Daniela Giuffrida.

 

Gentilissima sig.ra Daniela,

Innanzitutto, La ringrazio per l’interesse e l’impegno mostrato per la comunità di Niscemi, anche in ordine alla Sua azione di divulgazione della problematica dell’inquinamento elettromagnetico scaturente dalla presenza delle basi di radiotrasmissione della Marina statunitense nel territorio di Niscemi.

Come Ella sa tra i punti programmatici della mia amministrazione vi è la costituzione di una commissione e tavolo tecnico, che possa portare avanti ogni azione utile per difendere i cittadini di Niscemi, ma anche del territorio dei comuni viciniori.

Comprendo i Suoi dubbi sull’azione avuta da alcuni Organi dello Stato, che sono stati, purtroppo, parti opposte, in modo incomprensibile, dinanzi alle Autorità giudiziarie. Pur tuttavia, la fiducia nelle Istituzioni non deve mai essere messa in discussione, questo il mio pensiero.

Pertanto, un’azione sinergica di tutte le Istituzioni preposte può portare ad una concreta difesa della salute dei cittadini, tramite l’istallazione delle centraline di monitoraggio e di uno screening sanitario, che ad oggi non è stato ancora posto in essere nonostante le rassicurazioni del passato, come da Lei sottolineato.

Chiaramente, rivolgerò il mio invito a far parte della costituenda commissione anche alle Istituzioni, su cui Lei nutre forti dubbi, nella consapevolezza che un ulteriore impegno sia doveroso nei confronti della nostra comunità da parte di chi per competenza è deputato a far ciò.

Pertanto, il mio obiettivo quale Primo Cittadino, è che la Commissione dovrà occuparsi di porre in essere quella particolare attenzione e cautela e l’istituzione di un sistema di sorveglianza epidemiologica dello stato di salute dei residenti.

Mi sento di poterLe dare rassicurazioni, inoltre, che faranno parte della commissione certamente personalità indipendenti e convinti sostenitori della battaglia per il diritto alla salute di questa nostra comunità.

Infine, mi permetto di condividere e far proprio lo spirito con il quale la commissione dovrà lavorare ovvero interloquire con sapienza e cognizione di causa, anche in ragione delle condotte avverse del passato.

Nell’esprimere ogni mio ringraziamento posso garantirLe che la costituenda commissione non nascerà sulla scorta di esigenze politiche di alcuno.

                                                                                                    Avv. Massimiliano V. Conti

CC BY-NC-ND 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

daniela giuffrida

Autrice - International Member – US PRESS ASSOCIATION Scrittrice e Blogger freelance. Collabora con alcune testate on-line nazionali e siciliane. Attivista No Muos. Di cuore siciliano, pasionaria delle lotte sociali, instancabile documentarista degli accadimenti della propria terra e non solo.

Lascia un commento